Car of the Year 2019

CAR OF THE YEAR 2019: FORD ECOSPORT 1.5 TDCi 125Hp

I vecchi parrucconi del premio “Auto dell’Anno” quest’anno hanno pensato bene di allinearsi alla demagogia ambientalista corrente e hanno premiato una vettura a propulsione elettrica alimentata da batterie: la Jaguar I-Pace.

Vorrei essere molto chiaro: io sono un vecchio innamorato dell’auto inglese e del suo fascino, in tutte le sue variazioni. A parte quella elettrica a batterie, del tutto irrazionale con i suoi 2.200kg per 4,68 metri di crossover, nonostante Jaguar realizzi carrozzeria e scocca in alluminio utilizzando una tecnologia di derivazione aerospaziale che ottiene il meglio dalle caratteristiche che l’alluminio vanta nel rapporto peso-resistenza. Ci sono i “soliti” 700kg di batterie per 90 kW/h di riserva energetica a mandare all’inferno la razionalità del progetto. E quei 90 kW/h dovrebbero garantire “fino a” 470km di autonomia. Bisogna vedere a che velocità. Per altro, la Jaguar I-Pace è un bel crossover, compatto e filante, elegantissimo come tutte le Jaguar, e sarebbe stato perfetto con il turbodiesel 2.0 litri nella versione intermedia da 180Hp, senza bisogno di esagerare con quella biturbo-sequenziale da 240Hp.

Tutti quelli che continuano ad amare le vetture con un propulsore a combustione interna possono consolarsi con il fatto che, a pari punti con l’elettrica Jaguar, è finita la grintosissima Alpine by Renault, sportiva di purissima razza che rinnova superbamente uno dei grandi miti dello sport apportandovi tutto l’aggiornamento tecnologico opportuno per essere all’altezza dei tempi (e delle omologazioni) ma senza intaccarne lo spirito meravigliosamente essenziale. Terza, a soli 3 punti, un’altra auto vera e superbamente funzionale, KIA Ceed. E quarta è la Ford Focus, e non ci sono dubbi sulle qualità dell’intermedia Ford. Qui la giuria si è messa a fare le cose sul serio.

Ma recentemente ho avuto modo di guidare una vettura divertentissima, grintosa nello stile e brillante nelle prestazioni, razionale, sobria, e mi è venuta voglia di eleggere la mia “Car of the Year”, l’avevo fatto anche l’anno scorso, eleggendo la Ford Fiesta 1.5 TDCi 85Hp. E lo rifaccio per un’altra Ford, il SUV compatto Ecosport con lo stesso turbodiesel 1.5 TDCi, ma nella nuova edizione da 125Hp. Si tratta di un propulsore di una efficienza micidiale, come aveva già dimostrato nelle altre esecuzioni con livelli di potenza da 85 a 100Hp. Qui la coppia massima è di ben 300Nm, numeri che una volta si vedevano solo con turbodiesel da 2.0 litri. La curva di erogazione è poderosa a partire da 1700 giri e i consumi vanno dai 5 litri/100km nell’uso urbano ai 4 litri/100km su strada aperta e autostrada a velocità entro i limiti ufficiali.

E questa versione di Ford Ecosport è completa di trazione integrale, con la sola trazione anteriore si potrebbe contare su un ulteriore abbattimento dei consumi per circa il 10 per cento. Ford Ecosport 1.5 TDCI 125Hp è estremamente agile nel traffico, neutra sul misto e ben stabile sul veloce nonostante l’assetto alto tipico della categoria. È anche pregevolmente confortevole, sia per la corretta configurazione dei sedili, sia per l’ottimo isolamento dell’abitacolo che assicura un comfort acustico assolutamente pregevole, che rende gradevole anche una lunga trasferta autostradale costantemente sul filo dei 130/140 kmh. Le prestazioni massime sono rilevanti, con la velocità massima che supera i 180kmh e l’accelerazione 0-100kmh al filo dei 10”5. Ovviamente Ecosport 1.5 TDCi 125Hp è omologato euro 6 e le emissioni di CO2 (per quello che vogliono dire) sono di soli 119g/km, e tutto il resto è prossimo a zero.

Roba da Car of the Year 2019 e oltre. Il turbodiesel Ford 1.5 TDCi è uno dei migliori propulsori oggi in produzione, in tutte le sue variazioni, ma questa da 125Hp è formidabile. La sua geometria interna è allo stato dell’arte della tecnologia del ciclo Diesel con alesaggio di 73,5mm e corsa di 88,3mm. Ne consegue una camera di combustione (ovviamente ricavata integralmente nel cielo del pistone) molto compatta e di disegno estremamente nitido che assicura una combustione rapida, completa e pulita, e quindi una efficienza termodinamica elevatissima, come dimostra l’eccellente rapporto prestazioni/consumi. Ford ha realizzato la versione da 125 Hp nel 2018, cioè in anni in cui i politici e gli ambientalisti  incompetenti avevano già messo al bando i propulsori a ciclo Diesel, ma alla Ford non si sono fatti condizionare perché sanno che cosa è la termodinamica e da sempre realizzano propulsori formidabili. Vai 1.5 TDCi 125Hp!

courtesy of webmatter.de